Home

Filantropia pedagogica Dott. Vincenzo Longo | Promuovi anche tu la tua Pagina


Filantropia è un sentimento di amore (φιλία, filìa) nei confronti degli esseri umani (ἄνϑρωπος, ànthropos).

Nell'uso corrente un filantropo è una persona generosa che fa attività di beneficenza.
In passato ebbe il significato di "cultura letteraria e filosofica", "profonda sensibilità", "raffinatezza", "generosità"... .

Sin dal Cristianesimo la filantropia e la beneficenza sono viste come attività indipendenti dalla fede e soprattutto dalla carità.

Nel 18° sec., la Filantropia Pedagogica fu una corrente pedagogica riformista nata in Germania e influenzata dall'illuminismo. Questo programma di rinnovamento pedagogico fu elaborato e sperimentato da Johann Bernhard Basedow, basato sulle teorie dei Pietisti, di Locke, Comenio e Rousseau.

L'idea di base era nel rispetto e l'amore per ogni uomo a scopo di uno sviluppo equilibrato ed armonico dell'individuo. I punti essenziali eran l'indipendenza da da ogni confessione religiosa e da ogni nazionalità, studi e conoscenze utili e pratiche, il metodo di insegnamento partiva dall'intuizione.

Oggi la pedagogia si confronta con la post e sur-modernità.

Perfeziona i propri strumenti con l'uso dell'ipnosi clinica e si rivolge in modo specifico a diverse persone: la pedagogia, in senso stretto, verso i ragazzi, l'andragogia, verso gli adulti e la gerogogia verso gli anziani.

Sono diverse infatti le risposte in quanto diversi sono i bisogni, e quindi calibrati devono essere gli studi e le metodologie.

La filantropia pedagogia di oggi offre metodi e strumenti propri degli studiosi della materia, che Vincenzo Longo offre volontaristicamente contribuendo all'amore per l'umanità ed alla sua generazione culturale.

Vincenzo Longo è sostenitore della nuova corrente di pensiero della filantropia pedagogica postmoderna.

Un nuovo paradigma.